Home page Puglia Imperiale Turismo Puglia Imperiale Turismo
Home page Puglia Imperiale Turismo   Home Page  chi siamo  contatti  area stampa   
    mappa del sito   
 
Dimensione del carattereCarattere standardCarattere piccoloCarattere medio
  Documenti Apit Stl PugliaImperiale Report attività Bacheca Blog Media
Bacheca
Educational Tour “Custodi della tradizione: esperienze di fede, misticismo e folklore durante la Settimana Santa in Puglia Imperiale”
Riti Settimana Santa: finanziato dalla Regione il tour “Custodi della tradizione”
MIBACT - Nuovi fondi europei per sostenere progetti orientati alla valorizzazione culturale
“InPuglia365”: accolta la proposta di Puglia Imperiale
I 13 Comuni dell’area della Puglia Imperiale da oggi al Festival del Medioevo di Gubbio
Metti un weekend a Corato: Rivive il centro storico nel primo week end autunnale
Progettare insieme la Cultura: 13 Comuni insieme per l'Avviso Mibact
Il Patto Territoriale ad ENOVITIS IN CAMPO 2016
Castel del Monte, Identità e Sviluppo Territoriale, incontro con gli stakeholders
Barletta: indagine conoscitiva Estate 2016
Spinazzola: inaugurazione della prima Campana-Monumento d’Italia
Puglia365: quinto appuntamento per il Piano strategico del turismo a Barletta
Puglia365: Quarto incontro a Foggia sul tema Formazione
Puglia 365:secondo incontro oggi a Gallipoli sul tema del prodotto
Puglia365 - Info e form iscrizione agli incontri territoriali sul Piano Strategico sul Turismo 2016
Indice completo
 
     
Tu sei Qui: Home stl > Bacheca > "Ori di Puglia" Expo 2015
"Ori di Puglia" Expo 2015
Promuovere nuove forme di produzione agricola più efficaci a basso impatto ambientale ed ecocompatibili, destinarle alla produzione di prodotti alimentari, freschi e genuini, finalizzando il tutto anche al recupero di soggetti svantaggiati socio-culturali; realizzare uno sportello incubatore per giovani imprese del settore agroalimentare; associare le competenze dei neo laureati per “combattere” le fughe all’estero. Ma anche utilizzare la bava di lumaca per nuove tecniche agricole: sono alcuni esempi delle idee che un gruppo di giovani “innovatori” pugliesi del settore agroalimentare presenteranno nel corso di “ORI DI PUGLIA” manifestazione dedicata ai giovani pugliesi che hanno deciso di investire nell'agricoltura sostenibile come fattore di sviluppo del territorio, evento che l’associazione Cuore della Puglia presenterà ad EXPO 2015 mercoledì  14 ottobre alle ore 10 con l’ausilio del Patto Territoriale Nord Barese-Ofantino.
 Nello spazio Coldiretti Campania, situato nel Cardo, si terrà infatti un forum con gli innovatori e gli amministratori locali dei 40 comuni di Cuore della Puglia, evento in cui saranno presentati progetti innovativi in campo agricolo (“social rural innovation”), affiancati da animazione musicale, degustazioni dei prodotti del “paniere delle eccellenze” di Cuore della Puglia e una “disfida” gastronomica tra prodotti pugliesi e campani, in particolare tra burrata e mozzarella di bufala.
  I giovani innovatori pugliesi nel settore agricolo e agroalimentare si racconteranno attraverso video e con le loro parole: la manifestazione, coordinata dal Teatro Pubblico Pugliese, è organizzata anche grazie al sostegno economico e alla supervisione del Ciheam -Iamb (Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, che ha supportato e accompagnato la costituzione di Cuore della Puglia) organizzazione intercomunale orientata alla valorizzazione delle biodiversità, delle tipicità e del territorio pugliese. 
 “ORI DI PUGLIA”, in continuità con "Contadini 2.0 - Stati Generali dell'Innovazione nell'Agricoltura", organizzata nel maggio 2014 ad Acquaviva delle Fonti, “è una manifestazione dedicata ai giovani pugliesi che hanno deciso di investire nell'agricoltura sostenibile come fattore di sviluppo del territorio.  Un evento – spiega Davide Carlucci, sindaco di Acquaviva delle Fonti e presidente dell’associazione Cuore della Puglia – rivolto ai giovani pugliesi che hanno deciso di investire nell’agricoltura sostenibile come fattore di sviluppo del territorio”.
  A Milano presenteranno i loro lavori un gruppo di neolaureati e giovani esperti del settore, che con grande impegno si affacciano in un mondo che nei secoli ha rappresentato la principale fonte di sostentamento delle nostre popolazioni, e nel quale oggi hanno deciso di investire, in particolare nell'agricoltura sostenibile, come fattore di sviluppo del territorio.

Fanno parte di “Cuore della Puglia”: Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Altamura, Andria, Bari, Barletta, Bisceglie, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Casamassima, Cassano, Castellaneta, Cellamare, Conversano, Corato, Ginosa, Gioia del Colle, Giovinazzo, Gravina, Laterza, Maruggio, Minervino, Mola, Molfetta, Noci, Palagianello, Polignano, Putignano, Rutigliano, Ruvo, Sammichele, Sannicandro di Bari,Santeramo, Terlizzi, Toritto, Triggiano, Turi, Valenzano, Galatina.
 
STL Puglia Imperiale