Home page Puglia Imperiale Turismo Puglia Imperiale Turismo
Home page Puglia Imperiale Turismo   Home Page  chi siamo  contatti  area stampa   
    mappa del sito   
 
Dimensione del carattereCarattere standardCarattere piccoloCarattere medio
  Documenti Apit Stl PugliaImperiale Report attività Bacheca Blog Media
Bacheca
Educational Tour “Custodi della tradizione: esperienze di fede, misticismo e folklore durante la Settimana Santa in Puglia Imperiale”
Riti Settimana Santa: finanziato dalla Regione il tour “Custodi della tradizione”
MIBACT - Nuovi fondi europei per sostenere progetti orientati alla valorizzazione culturale
“InPuglia365”: accolta la proposta di Puglia Imperiale
I 13 Comuni dell’area della Puglia Imperiale da oggi al Festival del Medioevo di Gubbio
Metti un weekend a Corato: Rivive il centro storico nel primo week end autunnale
Progettare insieme la Cultura: 13 Comuni insieme per l'Avviso Mibact
Il Patto Territoriale ad ENOVITIS IN CAMPO 2016
Castel del Monte, Identità e Sviluppo Territoriale, incontro con gli stakeholders
Barletta: indagine conoscitiva Estate 2016
Spinazzola: inaugurazione della prima Campana-Monumento d’Italia
Puglia365: quinto appuntamento per il Piano strategico del turismo a Barletta
Puglia365: Quarto incontro a Foggia sul tema Formazione
Puglia 365:secondo incontro oggi a Gallipoli sul tema del prodotto
Puglia365 - Info e form iscrizione agli incontri territoriali sul Piano Strategico sul Turismo 2016
Indice completo
 
     
Tu sei Qui: Home stl > Bacheca > E' ufficiale: Canne della Battaglia entra nel Polo museale della Puglia
E' ufficiale: Canne della Battaglia entra nel Polo museale della Puglia
L'Antiquarium e la zona archeologica di Canne della Battaglia sono stati ufficialmente inseriti nel Polo museale della Puglia. Il Ministro Dario Franceschini ha sottoscritto insieme all'atto di riorganizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, un decreto che amplia la mappa dei musei e dei luoghi della cultura affidati alla gestione dei Poli museali regionali. Nel nuovo contesto, la maggiore estensione delle mappe di competenza dei Poli museali regionali vede l'insediamento di siti che, come Canne, arricchiscono l'offerta culturale e potenziano i presidi di tutela dei beni in un più stretto rapporto con le comunità del territorio.

"E' un risultato significativo – ha affermato il sindaco Pasquale Cascella – che premia gli sforzi compiuti dall'Amministrazione per la revisione di un provvedimento che inizialmente aveva lasciato in sospeso diverse aree archeologiche del paese soggette a programmi di scavi archeologici, tra cui lo straordinario bene storico e paesaggistico dell'antica città che domina la valle dell'Ofanto. Possono, così, essere riprese e portate a compimento, in collaborazione con la nuova struttura del Mibact e i suoi tecnici, le scelte di rilancio del sito archeologico di Canne, con la consapevolezza che lungo questo percorso saranno la migliore conoscenza, la tutela e la valorizzazione del nostro territorio e del suo paesaggio a esaltarne le potenzialità e restituirlo alla comunità come prezioso fattore di sviluppo culturale e sociale".
 
STL Puglia Imperiale